Attrarre talenti in azienda con il design narrativo  

Le aziende che fanno la differenza sono quelle che sanno attrarre e valorizzare persone di talento provenienti da diversi background professionali. Quelle che, nel cercare queste persone, riescono a integrare sempre di più le funzioni legate all’HR con quelle della comunicazione e del marketing, quelle che sanno affascinare i candidati tanto quanto i propri clienti:

Esporsi, parlare in prima persona e rivedere completamente i paradigmi della cultura aziendale e i suoi confini fra il dentro e il fuori.

La domanda che oggi molte aziende si pongono è: come posso intercettare nuovi potenziali talenti?

Innanzi tutto è opportuno che l’azienda trovi la propria voce umana intorno alla quale costruire delle trame (e non delle pareti) che possano affascinare il proprio interlocutore spingendolo ad agire. Avere un design narrativo con cui creare e condividere una storia diventa essenziale: una storia vera, coerente e in evoluzione. Passare dalla vendita del brand, alla sua trasformazione, impostando il recruitment come se si stesse formando una band.

Non cerchiamo candidati, ma storie di passioni che possano intrecciarsi con la nostra e farla crescere, portarla lontano.

Ai Careerday le code più lunghe sono quelle agli stand dei brand più noti – della moda o della tecnologia – che hanno una narrazione forte in grado di intercettare i desideri di futuro, realizzazione e successo degli studenti che si affacciano sul mercato del lavoro. Cosa possiamo imparare da questo?

Dobbiamo portare in evidenza la cultura aziendale come facciamo con i suoi prodotti o servizi (e non solo una volta all’anno quando si scrive il Rapporto di Sostenibilità).

attrarre talenti con il design narrativo_storyfactory_kerakoll

Una cultura aziendale è fatta di prodotti, impiegati e clienti, ed è fatta di valori che ogni giorno fanno “girare” l’azienda e il suo fatturato. Perché facciamo quello che facciamo? Cosa ha ispirato il nostro business quando abbiamo iniziato? Qual è stata la nostra evoluzione? Che cosa spinge la gente a venire a lavorare qui tutti i giorni? Una cultura aziendale che attrae talenti risponde a queste domande.

Bisogna sperimentare senza paura e senza nascondere le imperfezioni. L’importante è dotarsi di un design narrativo forte, che sappia modulare la nostra trama sui diversi canali comunicativi, perché fuori dai palazzi ci sono talenti in cerca di autenticità e non di messaggi vuoti. Se vogliamo costruire una squadra ad alte prestazioni è necessario essere considerati datori di lavoro di scelta:

La nostra storia deve essere speciale, ma prima di ogni cosa vera, coerente e in evoluzione.

Siete d’accordo?